02 2363999
DALLE 9 ALLE 10,30 CONSEGNA GRATUITA
Back to top

Shop

Vellutata di cavolfiore e mandorle

8,70

Essenziale, pura, bianca, delicata, la Vellutata di cavolfiore emana tutto il suo potenziale sapore muschiato con note di terra. Un perfetto abbinamento con una spolverata parmigiano reggiano stagionato che ne enfatizza la dolcezza. Il pepe di Java conferisce ricordi di viaggi con le sue note di cuoio.

Le note croccanti sono affidate alle mandorle a scaglie, la freschezza all’erba cipollina.

Da gustare con la piadina di nostra produzione.

Ingredienti

Descrizione

Cavolfiore
Acqua
Patate
Sale
Pepe di Java

Panna intera

Erba Cipollina

Parmigiano Reggiano

Piadina

Mandorle

Valori nutrizionali

Valori nutrizionali

  Porzione RDA 2000Kcal
kcal 331,5 16,6%
kJoule 1386,3  
Grassi tot, (g) 6,0
Proteine tot, (g) 20,0
Carboidrati (amido+zuccheri) (g) 48,4
Fibre (g) 8,1
Zuccheri (g) 10,6

Allergeni

Allergeni

Lattosio

Glutine

Frutta secca

Ingrediente in primo piano

Ingrediente in primo piano

Pepe lungo di Java

Nome botanico: Piper longum

Antichi testi indiani in sanscrito descrivevano la spezia e il suo uso nella medicina ayurvedica. Raggiunse la Grecia attorno al V-VI secolo a.C: Ippocrate ne parla nei suoi scritti come di un medicamento efficace. Teofrasto, nel suo primo testo di botanica, lo descrive distinguendolo chiaramente dal pepe nero. I Romani lo apprezzavano tantissimo e lo tassavano ritenendolo un lusso. Con la scoperta del peperoncino, fu soppiantato da quest’ultimo e scomparve dalle nostre tavole.

Ha un effetto vasodilatatore, stimola la produzione di sperma e di ovociti. In India è utilizzato contro l’asma bronchiale e i dolori muscolari e, nella medicina ayurvedica, è prescritto in associazione con altri ingredienti per trattare l’acidità gastrica. In Cina è utilizzato contro l’insonnia.

Appartiene alla famiglia delle Piperaceae, è una liana alta circa 1-2 metri, con numerosi rami sottili. Le foglie sono lanceolate e verde brillante sul lato superiore. La pianta produce tutto l’anno fiori eretti, raggruppati in strutture oblunghe e affusolate, che danno frutti lunghi e stretti che vengono raccolti prima della maturazione completa ed essiccati al sole . La pianta ha un periodo di produzione di circa cinque anni, dopo questo periodo deve essere sostituita.

Originario dei contrafforti dell’Himalaya dove cresce allo stato selvatico, viene coltivato in India, Bangladesh e Sri Lanka, ed è conosciuto anche come pepe balinese, pepe del Bengala, pippali.

Si utilizzano i frutti che maturano durante tutte le stagioni; il Pepe lungo di Java ha un alto contenuto di piperina 6%, molto più alto di quello del pepe nero. Solo l’1% di oli essenziali.

Ha un aspetto simile a una piccola pannocchia di 2-3 cm di lunghezza e 1 cm di diametro formata da piccoli frutti uniti insieme, marrone; è molto profumato, ricorda un po’ l’incenso e la cannella, e le sue note assomigliano alla liquirizia e al pepe nero ma di quest’ultimo ha un gusto più caldo e aromatico, meno piccante con note dolci e fruttate, con un sentore di cannella, liquirizia e anice.

Poco utilizzato nella cucina europea, ma molto in quella asiatica e nordafricana,  si abbina molto bene alle carni più delicate come l’agnello e il pollo e il pesce (in piccole quantità), a tutte le verdure: dai pomodori alle zucchine, al cavolfiore, alle melanzane e ai cetrioli. Anche riso e cereali poveri di gusto, possono essere aromatizzati con il pepe lungo di Java.

Questa spezia ha la particolarità di sposarsi molto bene con i dessert: cioccolato, latte zuccherato, tutta la frutta (dalla macedonia al crumble, dalle gelatine alle marmellate). Delizioso sul formaggio fresco o aggiunto alle vellutate di legumi. Entra nella composizione del curry e di alcune marinate in India e in indonesia.

Come tutti i pepi, non sopporta il calore prolungato, meglio quindi aggiungerlo a fine cottura, per preservare tutte le sue proprietà aromatiche.

Recensioni (0)

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Vellutata di cavolfiore e mandorle”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *